La decinematografizzazione capitale

Il progetto portoghese ±MAISMENOS± nell’ambito di Forgotten Project ha effettuato nelle giornate del 19, 20 e 21 febbraio una installazione su tre cinema romani (Metropolitan, Sala Troisi e Pasquino). Le foto sono di Paolo Darra.





[…]

Condividi

Alatri – Le Fraschette

Fabio Galluccio ha la vocazione civil servant. In una versione “azionista” che però non ti fa pensare all’effetto retro. Tutt’altro. Anni fa ne ha dato segno, unendola alla passione storica e dell’inchiesta, in un libro che ebbe un successo sorprendente per un tema allora poco glamour: “I Lager in Italia” (nonluoghi libere edizioni). Ne ripubblichiamo un estratto dedicato ad Alatri e al campo di sterminio “Le Fraschette”. Un viaggetto con una sua verve civile irata. Che sta bene nel nostro sito sbieco.



[…]

Condividi

Storni weather

Spesso le albe e i tramonti periferici romani disegnano nel cielo una calligrafia di segni in corsivo: virgole, punti e virgole, due punti. Storni segnano in modo sempre diverso il meteo di questo spartito. A nuvole uguali corrispondono tracciati minuziosamente diversi. Condividi

Il Folk Studio

Riprendiamo da quel ricco catalogo di ricordi vivi che è “Italian Nightclubbing” (Arcana) di Alessandra Izzo e Tiziano Tarli, il brano dedicato al Folk Studio. Per scoprire che quel buco di via Garibaldi ha tenuto a battesimo la grande musica d’autore.




[…]

Condividi

Gita esotica

Sembra una gita esotica quella che ha trovato al mercato di Palmiro Togliatti Marco Petrella (che ringraziamo per averla condivisa con noi). C’è una damnatio memoriae a sinistra sotto forma di uno strappo verticale e una sottrazione dello strato dell’immagine. Tre (quattro) donne in vacanza con i pantaloncini a palloncino e cappelli da sole. Un Leggi di piùGita esotica[…]

Varco GRA

Siamo andati a visitare per voi un passaggio recentemente ricavato sotto il GRA ad Anagnina, all’altezza di Via Lucrezia Romana una strada che ha numeri civici “romani” e a Ciampino per le madonne dei portalettere. Il passaggio (il progetto di una variante automobilistica è ferma da anni) è frutto delle guerre oltre che del loro impegno fisico del Settimo Biciclettari. Con tutta l’ironia per la scarsa altezza si chiama “Sottopasso dei Sette Nani”. Il risultato è anche bello grazie ai writer coinvolti.



« 1 di 8 »

[…]

Condividi

Ti piace quello che facciamo? Ti prego, spargi la voce!