A vijë a vijë a Noepoli

A vijë a vijë| Voci e sentieri dello Stato di Noia dal 30 agosto a Noepoli.
Realizzato in collaborazione con il collettivo Stato di Noia e l’associazione Sguardo Contemporaneo. Progetto co-prodotto dal Comune di Noepoli con Fondazione Matera-Basilicata 2019 per “Capitale per un giorno”.

Dal 30 agosto al 1 settembre 2019, Noepoli (PZ) – Val Sarmento, Basilicata
“A vijë a vijë “, espressione dialettale che significa “di strada in strada”, “lungo la strada, lentamente” è un itinerario artistico di sentieri e narrazioni nello Stato di Noia.

Per “Stato Di Noia” si intende, da un lato la denominazione dell’antico feudo che si estendeva dal monte Pollino, in Basilicata, lungo la valle del fiume Sarmento, e che comprendeva l’antica Noja (oggi Noepoli) e gli altri cinque comuni dell’area, dall’altro quell’ ‘indifferenza inquieta’ che ne connota l’atmosfera e lo spirito dei residenti: un luogo fisico e mentale insieme, delimitazione territoriale e stato emotivo.

Il progetto vuole raccontare l’identità di questi luoghi attraverso l’arte, impiegata come strumento di avvicinamento al territorio e come veicolo di azione culturale.

A vijë a vijë, infatti, opera una rilettura positiva dello stato di noia, inteso come presupposto delle idee che emergono solo con silenzio e lentezza, momento di potenzialità creative e forme nuove, attraverso una iniziativa trasversale a tutto il territorio della Val Sarmento.

Dal 30 agosto al 1 settembre, due artiste romane, Guendalina Salini e Luana Wojaczek Perilli – invitate a trascorrere a Noepoli un periodo di residenza – presenteranno le installazioni site-specific realizzate con la partecipazione della comunità, ricercando storie e suggestioni, indagando l’immaginario collettivo e intessendo un dialogo con la tradizione orale.

La residenza di Guendalina Salini sarà finalizzata alla realizzazione di una campagna di promozione territoriale non convenzionale: attraverso immagini fotografiche elaborate dall’artista insieme alla comunità, emergeranno emozioni, stati d’animo, stili di vita e valori immateriali del luogo rappresentati come tipicità, capaci quindi di attrarre lo sguardo del visitatore temporaneo ma anche di espanderlo oltre i luoghi fisici incorniciati, le identità fisse e le narrazioni stereotipate.

Luana W. Perilli, invece, lavorerà sull’attivazione del sentiero che da Noepoli conduce al fiume Sarmento, al fine di esaltarne il valore narrativo. L’artista scriverà alcune ‘parole chiave’ con elementi naturali posizionati lungo il percorso. Queste saranno soggetti allo sguardo del viaggiatore che attraversa il sentiero e che da quelle scritte potrà ricevere suggestioni e attivare racconti.

PROGRAMMA GENERALE:
dal 30 agosto al 1 settembre 2019 | saranno presentati gli esiti delle residenze artistiche e organizzati percorsi narrativi e momenti di convivialità aperti alla cittadinanza.

1 settembre 2019 | dopo una camminata collettiva che si concluderà nel greto del fiume Sarmento all’ora del tramonto, si svolgerà un evento finale con il poeta Franco Arminio – PAESOLOGO e i musicisti Giuseppe Di Taranto (chitarra, flauti e voce) e Davide Maria Viola (violoncello), che costituirà il momento di incontro di tutti paesi in un luogo simbolo della valle.

Il progetto, coprodotto da Comune di Noepoli e Fondazione Matera-Basilicata 2019 per “Capitale per un giorno”, sarà realizzato in collaborazione con il collettivo Stato di Noia e l’associazione Sguardo Contemporaneo.

Luana W. Perilli vive e lavora tra Roma e Berlino. La sua ricerca indaga le relazioni tra la dimensione individuale e quella collettiva, tra natura e cultura a partire dal campo della memoria e delle narrazioni fino alla scienza, alla sociobiologia e agli effetti sociali, confrontandosi con comunità che rispondono a forti crisi. Nelle aree interne del Cilento, per l’associazione JAZZI, ha ideato una proposta incentrata sulla
memoria e il racconto orale, inteso come presenza attiva, paesaggio narrativo e condivisione collettiva.

Guendalina Salini vive e lavora tra Roma e il sud Italia, dove ha all’attivo numerose esperienze nate dall’incontro con comunità fragili e temporanee aperte all’inclusione e al senso di identità, alle forme di resistenza, collaborando con diverse realtà attive sul territorio (Stazione a Sud Est, La Luna e i Calanchi) e realizzando interventi artistici partecipati nell’ambito di progetti più ampi (GREEN ROUTES – programma sostenuto da Fondazione con il Sud).

Stato di Noia è un collettivo multidisciplinare che promuove la riattivazione e valorizzazione dei sei paesi della Val Sarmento attraverso l’arte e la cultura. È composto da Carmela Rinaldi e Nicoletta Guglielmucci (curatrici), Luana Perilli e Guendalina Salini (artiste), Paola Brizi (progettista culturale), Veronica Vitale (graphic recorder e formatrice), Raffaele Carlomagno (insegnante e scrittore).

Sguardo Contemporaneo è un’associazione culturale che dal 2007 promuove e realizza progetti artistici caratterizzati da un approccio site specific e socially engaged, puntando sull’allargamento e la differenziazione dei contesti dedicati all’arte e alla cultura, alla sua produzione e fruizione.




Condividi
error

Ti piace quello che facciamo? Ti prego, spargi la voce!