#manichini 2

Il nostro tormentone #manichini continua con un parte seconda. Questa “figura” settecentesca (a quei tempi risale l’uso) ha assunto oggi forme e fogge sempre più cariche di malia. A volte persino al brivido dell’arte o della fantascienza. Come un Golem moderno e ipercommerciale. Il simbolo di ogni non riuscito acquisto.



[…]

Condividi

Cinese facile

Qual è la lingua del futuro? Ma è chiaro: il cinese. Ecco per la Nicola Pesce un graphic novel corso accelerato per entrare nel mondo degli ideogrammi. L’ha scritta Stefano Misesti. Ve ne anticipiamo tre tavole. Ecco il cinese facile!



[…]

Condividi

Io sono Dark Goth

Io sono Dark Goth è il racconto di Chiara Angelici sul suo stile, su altri stili e sui pregiudizi verso chi sceglie di diversificarsi facendo proprio uno stile diverso da quello degli altri.




[…]

Condividi

Beccamose a Pellico!

Beccamose a Pellico! è il racconto a due voci di Sara Tomasselli e Linda Salviati. Pellico è il piccolo paradiso degli studenti del Mamiani. Questo è un doppio racconto personale di due studentesse del Mamiani.




[…]

Condividi

Cadillac o delle riviste di racconti

Si parla tanto di racconti eppure poche sono le riviste letterarie che resistono pubblicandoli. Ad equo canone (ovvero a 0 canone) resiste “Cadillac” (la cover è quella dell’ultimo numero disegnata da Andrea Serio) e noi abbiamo chiesto alla redazione il come e il perché.




[…]

Condividi

A Londra, al Museo della Rivoluzione

A Londra, al Museo della Rivoluzione. Questo articolo su “You say you want a revolution Records and Rebels 1966-1970”, al Victoria and Albert Museum di Londra fino al 26 febbraio è uscito sull’ultimo numero di “Alias – il manifesto” che ringraziamo per la concessione alla pubblicazione.





[…]

Condividi

Ti piace quello che facciamo? Ti prego, spargi la voce!