Colorare l’Agro Pontino di Pennacchi

L’Agro Pontino di Antonio Pennacchi. Se il suo “Canale Mussolini” ha celebrato, primo, questa terra laziale ora una graphic novel – dal titolo omonimo – sceneggiata da Graziano e Massimiliano Lanzidei per i disegni di Mirka Ruggeri dà a quella saga e a quel luogo il colore delle tavole. Ve ne offriamo qualche saggio grazie all’editore Tunué.








Il lavoro rigoroso nella ricostruzione storica del paesaggio è testimoniato dai titoli di coda che alternano foto d’epoca a disegno.

lit4




Notevole è pure la cura delle pagine piene e dell’ambientazione minuta che spazia tra l’Agro Pontino, appunto, e Littoria (l’antica Latina di fondazione fascista) e Ferrara e Roma con riuscita ambizione di realismo immaginativo.




lit-3

La sceneggiatura della graphic novel si offre come una riduzione non facile di un romanzo che, come nella tradizione dello scrittore di Latina, Pennacchi, si era fatto apprezzare per l’affabulazione torrentizia e il proliferare delle storie e delle situazioni.

lit1







Se la domanda è: cosa leggere prima? Se la domanda è: è meglio il film (mutatis mutandis) o il libro? Siete, as usual, fuori strada.

canale-mussolini