Baccano – Trevi

Da Baccano, un ristorante con tutti i crismi internazionali del caso. Dove? In Centro, ovvio (ma mica tanto poi).




Sì, è vero, Roma alle volte dimostra di essere una città che cura poco i suoi visitatori stranieri.
Una delle cose che mancano è una varietà di ristoranti internazionali. A meno che per voi non sia internazionale un posterone multilingue con i menù con bandierine o un cameriere “buttadentro” che ferma tutti, belli e brutti.

Per me internazionale significa un servizio gentile ma preparato a offrire soluzioni adatte. Anche a orari e combinazioni incomprensibili: tipo il cappuccino dopo cena e tutto quel mischio di portate e abbinamenti che tanto piace agli stranieri. Oh quanto gli piace!

Veniamo a Baccano, un ristorante non proprio alla portata di tutte le tasche ma curato, chiccoso (sciccoso!) e non provinciale. Gestito come un luogo di buon incontro con i sapori ma anche con lo charme.

Alla direzione del locale l’esperto Fabio Casamassima, chef Marco Milani. Sul menù piatti anche internazionali dal pastrami (interessante e non così comune nella capitale) al manzo wangyu, al foie gras. E poi, non dimenticando uno dei sottotitoli del locale, “Bar à Huitres”, con tutto il suo repertorio di ostriche nelle cassette di legno e crudità varie.

Come capirete tutto concerta perché Baccano non sembri il luogo del mangiare romano che pure lo è (con il classico trissone: cacio e pepe, amatriciana, carbonara) ma di un desco per tutti i palati. E le bottiglie a seguire (dalle più care a qualcuna più abbordabile).

Per la pasta usano la ditta Mancini soprattutto e lo spaghettone “Benedetto Cavalieri” della Valentini. In generale, una buona scelta di tutti gli ingredienti.
Ma veniamo alla nostra serata – tenuta attorno a un buon Cincinnato Pantaleo 2014 – e alle nostre scelte.

Tre ragazzette non importunate da camerieri (tanti e velocisti indoor e outdoor) che si slurpano una carbonara superba (una delle migliori assaggiate a Roma), un baccalà islandese al crudo, spuma di ceci e panissa e una parmigiana di fiori di zucca e melanzane. Sembriamo davvero felici anche se l’atmosfera crepuscolare (chiedo venia per le foto venute buissime) sembra più adatta all’amore che all’amicizia. Più che da andare, da consigliare. Soprattutto a quelli che non credono all’amore eterno e a Roma Caput Mundi.

Baccano – Via delle Muratte, 23 – tel. 0669941166