Il corpo nel verso

Il corpo nel verso di Biagio Cepollaro, da “La curva del giorno” (L’Arcolaio Editrice).




il corpo nel verso si distende: il suo dire
incede di piede in piede di accento
in accento verso un suo luogo che andando
chiarisce. poi si volta tornando a capo
per mostrare il raccolto: intorno vede
la curva del giorno come sua misura