Pavolini: “Non disperdere l’esperienza del Baobab”

Continuano le lettere alla sindaca del Comune di Roma di alcuni scrittori romani sull’emergenza del Baobab. Questa l’ha scritta Lorenzo Pavolini.



Gentile sindaca Virginia Raggi,

sarebbe davvero molto importante che questa città concedesse infine uno spazio alle persone che vi transitano e che cessi nei loro confronti la persecuzione degli sgomberi. Non credo che sia necessario ricordare da cosa fuggono, e nemmeno che sono famiglie come le nostre, ma in difficoltà ben maggiori delle nostre.

Molti romani vogliono aiutarli, anche tra i più giovani, e molti altri sono disposti a trovare il modo concreto e meno velleitario possibile per mettere in comune il loro tempo, i loro contatti, le loro piccole economie, e imparare ad essere solidali con gli altri. Per questo servirebbe solo uno spazio adeguato.

Ed è fondamentale che l’esperienza del Baobab non vada dispersa, e anzi venga stabilizzata e possa entrare nei percorsi formativi di chi cresce a Roma, proprio perché come ogni altro agglomerato urbano avrà sempre e ancor più bisogno di rinnovare la radice che la lega agli esseri umani di tutto il mondo e che l’ha alimentata fin qui.

Cordiali saluti

Lorenzo Pavolini