Sexgnaletica

Sexgnaletica ovvero quando il sessismo si annida persino in un cartello stradale.




Un po’ di tempo fa nella stessa zona della città ho fotografato due cartelli. Ecco il primo:

È un comune segnale stradale di pericolo, che ricorda all’automobilista che è un luogo frequentato da bambini con tutta l’imprevedibilità che la cosa può comportare.
Qualcosa mi colpiva di questo segnale ma non mi era chiaro cosa.

Un po’ di tempo dopo in una via adiacente ho fotografato questo:

Credo sia un cartello vintage. Non ne avevo mai visti così.
Mi ha fatto capire cosa mi aveva attratto anche nell’altro segnale.

Guardate: ci sono ritratte due persone. Una più grande che tiene la mano e guida l’altra più piccola.
Nel primo segnale è un ragazzino. Nel secondo segnale sembra trattarsi addirittura di un uomo.
E la seconda figurina chi ritrae? La solita fanciulletta smarrita. La solita cappuccetto rosso di turno…se non le dai la mano si perde nel bosco o ti finisce stirata sotto una macchina. La solita bambina da proteggere. In giro c’è il lupo…hai visto mai?

Oggi è il 25 Novembre. Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Cari uomini sappiate che noi donne non abbiamo bisogno di essere accompagnate da nessuna parte.
Ma voi evitate di insultarci, picchiarci, inseguirci, sfigurarci con l’acido, ucciderci e darci fuoco se non rispecchiamo le vostre aspettative. Ok?