Sono talmente pieno di mare nella testa

Sono talmente pieno di mare nella testa, versi di Lorenzo Mullon tratti dalla raccolta “Da una trincea di vento” (Moretti e Vitali) curata da Paolo Lagazzi.

sono talmente pieno di mare nella testa
che apro gli occhi
e in un attimo una corrente mi trascina fuori di me
il corpo è un contenitore vuoto
uno scoglio
che l’acqua ha scavato negli anni
per un istante sembrava che mi assomigliasse
ma ero io a sbagliarmi
io non assomiglio a niente
e niente assomiglia a me
le mie pareti sono la scoria delle parole che dico
una schiuma diventata solida
un impasto di memorie e fango
su cui
un’onda bizzarra
ha lavorato come un cucchiaio




Condividi

Ti piace quello che facciamo? Ti prego, spargi la voce!