invettive

Invettiva contro chi parla di calcio

Invettiva contro chi parla di calcio. Per una domenica meno litigiosa, elucubrante, capziosa.




Invettiva contro chi parla di calcio

Non è a moglie che parlo perché marito intenda ma a tutti. I lunghi sproloqui calcistici hanno inquinato cervelli insospettabili. Fosse per me vi imporrei un limite orario.

Vi do dodici ore massimo e poi nulla più. La cronaca della partita. Il dietro le quinte: ma giusto un minimo.

L’analisi del match. Dodici ore massimo e poi vi multerei. Sciogliendo le adunate sediziose dei bar in cui fate capannello.

In qualche caso, se necessario, arrestando i resistenti, confinandoli in un’isola schermata.




Founder e direttore di "Perdersi a Roma" collabora con Il Messaggero, il venerdì e Nuova Ecologia. Ha pubblicato libri di prose, poesie e narrativa di viaggio tra cui "Letti" (Voland), "AmoRomaPerché" (Electa-Mondadori), "La gioia del vagare senza meta" (Ediciclo), "Fùcino" (Il Sirente) e "Il mondo nuovo" (Mimesis).