L’equità del buio per le cose

L’equità del buio per le cose, è una poesia di Giorgia Meriggi da “Riparare il viola” (Marco Saya editore).

“Ed è così che i nomi delle piante suonano, e la raccolta stessa diventa ibrido, che inizia a germogliare e si sviluppa, per diventare giardino sublimato e sublimante, pronto a combattere contro le infestanti (che creano disordine), attraverso una forma del verso rigida, spesso ingabbiata in finti o veri endecasillabi, che vanno a trasmettere metodo, disciplina, chissà per poter riparare il viola (ovvero l’oscuro) di ogni vena dell’esistere e del sentire” così presenta Antonio Bux – curatore della collana – la poesia di Giorgia Meriggi al suo esordio dopo “Comizi d’amore”, scritto insieme a Paolo Pedote per Stampa Alternativa nel 2012. Vi offriamo una della raccolta.

L’equità del buio per le cose
riassegna pesi, angoli e misure.
L’arco notturno separa i frumenti
dalle scaglie, e fa cadere i sassi
dai pensieri, i calcoli del giorno.
La notte scrive i fatti alla lavagna,
senza rancore, li puoi cancellare.




Condividi

Ti piace quello che facciamo? Ti prego, spargi la voce!