L’uomo che corre

L’uomo che corre. A piedi nudi.

Come in una favola di maratone etiopi. In un gesto di compostezza e di anti-marketing.

Le scarpe che oggi esplodono di colori e di vezzi sono per le strade di via Nomentana e via XX Settembre un inutile orpello.

Il ritmo, l’andatura, tutto concorre per pensare che senza è la via migliore della corsa.

La direzione è scontata. Dritto verso la meta. Anche se qui come nel famoso adagio già partire è un arrivo.

E senza (giudizi, presunzione) proviamo a raccontarlo. In una foto.




Condividi
Questo articolo è stato pubblicato in hr . Bookmark permalink .

Ti piace quello che facciamo? Ti prego, spargi la voce!