Piazza Regina Margherita e la globalizzazione