Binda, la Legnano e il Mondiale di Roma del 1932