Gabriella Sica, dai ponti di Roma