Sorchetta Doppio Schizzo – Repubblica

Zona Repubblica: Sorchetta Doppio Schizzo ovvero chiudere una serata in dolce goliardia.



Scusate ma mi brucia. Approfitto di questa recensione per levarmi dei sassolini dalle scarpe. E approfitto del goliardico Sorchetta Doppio Schizzo (raro caso in cui un prodotto finisce per dare il nome al locale che lo produce) a via Cernaia, zona via Goito (equidistante da piazza della Repubblica e piazza Indipendenza). Una tradizione serale-notturna ormai passata alla leggenda.

Eccoci nella cappelletta più che nel tempio del “tiramo tardi”, un papale “damose da fà semo romani” servito in glassa goliardica e scialla. E glisso – o glasso? – sull’etimologia freak del nome. Ma prima i sassolini nelle scarpe (basse).

Vedete bellini (ce l’ho con voi maschietti!) noi siamo le prime a scherzarci su. Su cosa? Sulla sorchetta. Ma voi ne dovete magnà de panna e cioccolato prima di dirvi grandi, adulti, liberi come vi piacerebbe definirvi. Scusate ma oggi uso il romano per farmi capire. Scherzare scherziamo anche noi ragazze (brave no?) ma voi fatevi un bel corso di respect. Lo dico perché ne sto sentendo troppe di storie in cui noi femminucce ci dobbiamo immolare sull’altare del sessismo maschilista. Sembra normale prendere a schiaffi la vostra ragazza che vi ha lasciato? O peggio? E non accade mai il contrario. Per qualcuno – quelli che scrivono sui giornali – sembrano le folli paturnie del geloso di turno. La realtà è che – e spesso l’ho incontrata a Roma – voi maschietti vorreste donne libere e poi, se una sta semplicemente prelevando da un distributore dei condom, vi affacciate dal finestrino della vostra auto protetti dal buio della notte e dalla vostra comitiva a strillare “a zozzaaaaaa!”. Questo siete: liberi con la sorchetta delle altre. Fine!

Torniamo al Sorchettaro come qualcuno chiama questa pasticceria di Antonio e Daniele Lambiase, padre e figlio con il pallino di questa ipercalorica girella coperta di cioccolato caldo e panna liquida fredda (così nella ricetta originale). Si viene qui per questo e quasi basta. Una tappa delle serate allegre.

Ci sono altre cose da gustare in questa pasticceria. E, non si sa perché, non sembrano pensate né per la morigeratezza né per il bon ton.

In tutti i casi la lista delle tentazione è cospicua. E sono belli questi cartelli semplici messi lì a memo di un locale un po’ frusto, essenziale.

Ma il bello è anche che magari ti puoi bere qualcosa se proprio non ti va di accompagnare i tuoi amici golosi sulla strada del dietologo. Che so, la birretta della staffa? L’amaro del capo della fine serata? Fate voi. In tutti i casi, se passate di qua, scendete i gradini e ricordatevi di quanto sono belle, in tutti i sensi, le ragazze.

Sorchetta Doppio Schizzo
Via Cernaia, 47, – tel. 0683608651